Tirocini, l’Emilia-Romagna ha una nuova legge: maggiori tutele, più controlli e indennità minima di 450 euro al mese

L’Emilia-Romagna ha una nuova legge che regolamenta i tirocini: il testo, definito dalla Giunta regionale con il coinvolgimento delle parti sociali, è stato approvato dall’Assemblea legislativa. La nuova normativa entrerà in vigore l’1 luglio 2019 per consentire ai molteplici soggetti promotori del tirocinio (enti di formazione accreditati, enti accreditati per le politiche attive del lavoro, consulenti del lavoro, scuole, Università, Comuni) e alle aziende che ospitano i tirocinanti di sperimentare il nuovo sistema informativo e le nuove modalità di autorizzazione preventiva.

Alcune delle novità introdotte 

Più tutele per il tirocinante, un controllo preventivo e sistematico della regolarità del tirocinio prima dell’avvio, una durata massima di 6 mesi per tutti i tirocini ad eccezione di quelli rivolti a persone in condizioni di svantaggio (12 mesi) e a persone con disabilità (24 mesi); e ancora, un costante monitoraggio anche qualitativo dei percorsi attivati, più verifiche e sanzioni mirate per contrastare gli abusi.

ISCOM Formazione per le imprese è a disposizione per supportare consulenti e aziende nell’attivazione di tirocini secondo quanto previsto dalla nuova normativa. 

Per avere maggiori informazioni e conoscere nel dettaglio i nostri servizi gratuiti puoi visitare la nostra pagina dedicata oppure puoi contattare la nostra referente.

TURRONI ALESSANDRA

Supporto telefonico 0547.639878

Supporto emaila.turroni@iscomcesena.it